Concentratori di ossigeno portatili

Concentratore di ossigeno portatile Inogen One G3

Il Concentratore di Ossigeno Portatile Inogen One G3 è il concentratore di ossigeno più venduto della storia.

Il concentratore Inogen One G3 permette di erogare 4 lt/min equivalenti all'ossigeno liquido.

Il peso è di 2,2 kg ed arriva ad una autonomia massima di 4 ore (oppure 8 ore se si sceglie batterie di maggior durata).

E' una valida alternativa allo stroller per tutti i pazienti affetti da BPCO ed enfisema di lieve entità

Per scoprire tutti i vantaggi del concentratore leggi anche l'articolo: "Meglio il concentratore di ossigeno o le bombole?"

Più dettagli

2 802,80 €Iva incl. 4%

  • Fino a 8 ore

- +

Aggiungi al comparatore

Consel


 
Descrizione
Vantaggi
Svantaggi
  • Peso ridotto (la metà di uno stroller)
  • Discreta capacità di saturazione a qualsiasi impostazione
  • In caso di peggioramento della patologia il paziente può usufruire al massimo di 4 lt/min
  • Un po' rumoroso

Come funziona

Il concentratore di ossigeno, come dice il nome stesso, "concentra" l'ossigeno dopo averlo estratto dall'aria circostante.

L'aria viene aspirata attraverso appositi filtri che trattengono peli, polvere ed il particolato in generale.

Una volta giunta al compressore, l'aria viene inviata ad un setaccio molecolare (la colonnina argentata visibile ad occhio nudo) dove viene lavorata per assorbimento: il setaccio molecolare infatti contiene un minerale chiamato zeolite in grado di trattenere le particelle di azoto (più grandi) e di rilasciare le particelle di ossigeno (più piccole).

L'ossigeno viene inviato in un piccolo reservoir (un polmone di dimensioni compatte) e da qui viene rilasciato al paziente mediante la tecnologia ad impulsi: il paziente riceve l'ossigeno solamente durata la fase di inspirazione.

Erogazione "on demand"

A differenza delle tradizionali bombole di ossigeno, da cui viene erogato un flusso continuo, il concentratore Inogen One G3 rilascia ossigeno solamente quando il paziente ne ha realmente bisogno, ossia durante la fase di inspirazione.

I vantaggi sono molteplici: innanzitutto il paziente respira in modo corretto attraverso le vie nasali anzichè compensare con la bocca; in secondo luogo il paziente riabilita costantemente le vie aeree respiratorie mantenendo attiva la parte elastica del tessuto polmonare. Terzo, ma non meno importante aspetto, riguarda la parte psicologica della terapia: il paziente si sente meno vincolato a rimanere a domicilio.

Cosa ti offre

Inogen One offre maggiore indipendenza ai pazienti in ossigenoterapia. Questo concentratore di ossigeno è stato progettato per coprire molteplici ruoli, tra cui macchina da casa, macchina portatile e macchina da viaggio.

Il Concentratore Inogen One G3, anche se ormai ha più di 5 anni, rimane un ottimo dispositivo per sostituire lo stroller di ossigeno liquido, troppo pesante e limitato nell'autonomia.

Il concentratore di ossigeno Inogen One G3 è in grado di seguirti ovunque tu debba andare, in ogni momento. Ha una durata della batteria variabile fino a 8 ore, a seconda del flusso impostato.

Un adattatore per auto fornisce l'alimentazione necessaria e ricarica la batteria mentre sei in viaggio, permettendoti di fare acquisti, girare e viaggiare anche per lunghi periodi. L'acquisto di batterie supplementari può estendere il tempo di durata della macchina a ben oltre il doppio.

Mai senza ossigeno

Grazie al sistema di autoproduzione è impossibile rimanere senza fornitura di ossigeno. Con la batteria la durata è di circa 8 ore, ma in presenza di fonti di alimentazione elettrica (es. presa elettrica domestica o accendisigari in auto) l'autonomia è virtualmente illimitata. E il concentratore può essere usato anche mentre lo si sta ricaricando, come avviene con i telefoni cellulari.

Silenzioso e discreto

Per quanto riguarda le emissioni sonore, il G3 emette circa 40 dB, un rumore accettabile per molti pazienti. 

La rumorosità è comunque legata al flusso utilizzato.

Le dimensioni sono estremamente contenute: di fatto è grande come una borsetta da donna, rendendolo discreto agli occhi delle altre persone.

 
Caratteristiche
TipologiaPortatile
Flusso massimo5 L/min
Peso2,2 Kg
Autonomia8 ore
Livello sonoro39 dbA
Dimensioni22,2 cm x 18,4 cm x 7,6 cm
Efficacia rispetto alla bombolaSuperiore
Purezza ossigeno90% -3% / +6%
Avvisi acustici
Funzione notturna
Consumo elettrico massimo50 W
 
Patologie Compatibili

Il concentratore di ossigeno portatile Inogen One G3 è indicato per soggetti affetti dalle seguenti patologie:

Disturbi e patologie croniche

  • BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva). La BPCO è una malattia progressiva in cui le lesioni agli alveoli impediscono il passaggio di una quantità sufficiente di ossigeno nel sangue. L’aggettivo “progressiva” significa che la patologia tende a peggiorare con l’andare del tempo.
  • Insufficienza cardiaca grave. In questo disturbo il cuore non è in grado di pompare una quantità sufficiente di sangue ricco di ossigeno per soddisfare le necessità dell’organismo.
  • Fibrosi cistica. La fibrosi cistica è una malattia ereditaria delle ghiandole esocrine, tra cui quelle che producono il muco e il sudore. Nei pazienti che soffrono di fibrosi cistica le vie respiratorie si riempiono di muco denso e appiccicoso, che facilita la proliferazione dei batteri, causando infezioni polmonari gravi e ricorrenti. Con il passare del tempo, le infezioni possono danneggiare gravemente i polmoni.
  • Disturbi respiratori connessi al sonno che fanno abbassare il livello di ossigeno durante il sonno, ad esempio l’apnea nel sonno.
  • Cefalea a grappolo (cluster headache). E' una cefalea primaria neurovascolare estremamente dolorosa. Ha carattere periodico, con fasi attive alternate a fasi di remissione spontanea. Tali fasi attive vengono chiamate "grappoli" (o "cluster").

Disturbi e patologie acute

  • Polmonite grave. La polmonite è l’infezione di uno o di entrambi i polmoni. Se è grave, causa l’infiammazione profonda degli alveoli, che quindi non riescono a scambiare una quantità sufficiente di ossigeno con il sangue.
  • Attacchi di asma gravi. L’asma è una patologia polmonare che infiamma e fa restringere i bronchi. La maggior parte dei pazienti che soffre di asma, compresi molti bambini, riesce a gestire i sintomi in tutta sicurezza, tuttavia, se gli attacchi d’asma sono gravi, il paziente può aver bisogno del ricovero in ospedale per l’ossigenoterapia.
  • Sindrome da distress respiratorio o displasia broncopolmonare nei bambini nati prematuri. I neonati prematuri possono soffrire di una o di entrambe queste gravi malattie polmonari. Come parte della terapia, possono ricevere l’ossigeno tramite un ventilatore o una mascherina nasale a pressione positiva continua, oppure tramite cannula nasale.

ATTENZIONE: la macchina è consigliata per pazienti che sotto sforzo respirano a non più di 5 litri/min reali

Scrivi una recensione

Concentratore di ossigeno portatile Inogen One G3

Il Concentratore di Ossigeno Portatile Inogen One G3 è il concentratore di ossigeno più venduto della storia.

Il concentratore Inogen One G3 permette di erogare 4 lt/min equivalenti all'ossigeno liquido.

Il peso è di 2,2 kg ed arriva ad una autonomia massima di 4 ore (oppure 8 ore se si sceglie batterie di maggior durata).

E' una valida alternativa allo stroller per tutti i pazienti affetti da BPCO ed enfisema di lieve entità

Per scoprire tutti i vantaggi del concentratore leggi anche l'articolo: "Meglio il concentratore di ossigeno o le bombole?"

Scrivi una recensione

 
Recensioni(1)
17/08/2017
arrivato il giorno dopo

come da descrizione, sembra tutto ok

  • Trovi questa recensione utile?
  • (0) (0)

Scrivi una recensione!

Compara 0

Nessun prodotto

Per determinare Spedizione
0,00 € IVA
0,00 € Totale

Prezzi IVA inclusa

Completa l'ordine