Clicca per altri prodotti.
Nessun prodotto trovato

Ossigenoterapia iperbarica: cos'è e come funziona

Pubblicato10/10/2022 156

L'ossigenoterapia iperbarica è una moderna soluzione che sfrutta la combinazione di ossigeno e pressione per dare sollievo e curare le più disparate problematiche.

Scientificamente si può definire l'ossigenoterapia iperbarica con la definizione coniata dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità):

“Una terapia sistemica che sfrutta la solubilità fisica dell’ossigeno in pressione”.

In parole semplici si può quindi pensare a questo trattamento come all'uso e somministrazione potenziata del gas nobile che dà la vita a tutte le creature.

Ma come funziona esattamente l'ossigenoterapia iperbarica?

 

Il principio di funzionamento

Fattore essenziale per questo tipo di trattamento è la camera iperbarica. Questo strumento, conosciuto in ambito popolare come attrezzatura "salvavita" per sub e vittime da esalazioni di carbonio, è una macchina all'interno della quale si respira ossigeno.

Non solo ossigeno puro, ma anche erogato a livelli di pressione molto superiori a quelli presenti nell'ambiente. Questa procedura, consiste quindi nel somministrare tramite appositi erogatori una miscela ad alto contenuto di questo gas (o direttamente solo ossigeno al 100%), erogata a livelli di pressione che sono due-tre volte superiori a quelli dell'atmosfera.

Scopo dell'ossigenoterapia iperbarica è quindi quello di aumentare la disponibilità di ossigeno offerto e utilizzabile dal corpo umano, in modo che lo stesso raggiunga le cellule di tutto il corpo. Questa offerta di ossigeno apporta così vantaggi in molti ambiti, dal funzionamento degli organi al benessere generale della persona.

Per questo motivo l'ossigenoterapia iperbarica è riconosciuta come un valido sostegno per molte terapie.

 

Ossigenoterapia iperbarica

Questa terapia non apporta alcun rischio. Le moderne macchine iperbariche pressurizzano infatti l'aria al posto dei gas infiammabili utilizzati in passato, quindi la tecnologia è sicura ad ogni età e senza controindicazioni. Non sono più necessari nemmeno molti degli accorgimenti che si utilizzavano in passato (ad esempio la rimozione dei gioielli), per una soluzione che non ha controindicazioni quando è gestita da personale specializzato che guida ed istruisce il paziente prima dell'inizio del trattamento.

Un trattamento di questo tipo genera fastidi minimi, paragonabili alla pressione che si sente nelle orecchie durante i viaggi aerei o le gite in montagna.

La durata standard del trattamento di ossigenazione iperbarica varia dai 60 ai 90 minuti, con i primi benefici che si possono apprezzare già dopo la prima seduta.

 

Per quali patologie?

Il numero di patologie che possono beneficiare di un ciclo di Ossigenoterapia iperbarica è così esteso che è impossibile elencarle tutte in questo post.

In linea di massima, categorizzando, queste sono le principali tipologie di patologie che possono beneficiare di un trattamento di questo tipo:

  • Patologie di natura angiologica come ferite e ulcere, ictus, lesioni
  • Malattie degenerative, per pazienti affetti da artrite, sclerosi multipla, ustioni, problemi circolatori di tipo vascolare
  • Nei trattamenti pre e post chirurgici, in cui il trattamento iperbarico accelera i tempi di recupero e riduce il rischio di infezioni e l'intensità del dolore

 

Il trattamento di ossigenoterapia iperbarica può quindi essere davvero un’alternativa o un’aggiunta ai trattamenti classici. Una soluzione che non ha praticamente alcuna controindicazione, ma solo vantaggi che si verificano in molti ambiti della salute.

Ossigenoterapia iperbarica, una soluzione semplice ed efficace, come respirare.

Lascia un commento
Rispondi alla recensione

Menu

Impostazioni

Clicca per altri prodotti.
Nessun prodotto trovato